Passeggiando nella polveriera

Un terzo paesaggio per un nuovo rapporto tra natura e cultura

 

DOMENICA 19 SETTEMBRE 2021

Ore 15.00

Volpago del Montello, ex polveriera

Passeggiata e incontro con Nadia Breda e Giustino Mezzalira

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria compilando il modulo sotto

 

L’ex-polveriera di Volpago, un “quadrato” occupato nell’ultimo mezzo secolo da un’area militare ora dismessa e ceduta al Comune, costituisce occasione importante per una riflessione comune sul tema più largo del paesaggio, del suo futuro, del significato che assume nella società contemporanea.

In questi ultimi decenni si è sviluppato un ampio dibattito filosofico e antropologico sul rapporto delle culture con la natura, spinto anche dalle emergenze ambientali e dai disastri ecologici presenti, già costruiti,  futuri, immaginabili. Davanti ad un “terzo paesaggio” quale quello che osserveremo insieme, useremo questo stesso concetto per ampliare la riflessione sul rapporto alla natura, esplorando altre modalità fino al tentativo di intravvedere altre “nature” nel solco del plurinaturalismo descritto per esempio da Viveiros de Castro e da Philippe Descola, fari che illuminano le riflessioni contemporanee a cui guardiamo perché son stati costruiti nel confronto con culture non occidentali. Non siamo sempre noi occidentali infatti ad essere il centro del mondo, per fortuna, perché dove lo siamo facciamo danni.

 

In caso di maltempo, l’incontro si terrà nell’auditorium comunale di Volpago.

Green pass. Secondo quanto previsto dalle disposizioni normative nazionali e regionali, per partecipare alla passeggiata sarà obbligatorio esibire la “certificazione verde Covid-19” (green pass). Verrà pertanto richiesto all’ingresso il green pass in formato digitale o cartaceo. Esenti: bambini sotto i 12 anni e persone con certificazione medica di esenzione. Grazie per la collaborazione!

 

POSTI ESAURITI

E’ comunque possibile inviare la propria prenotazione per la passeggiata e incontro: in caso di disdette, verranno ricontattate le persone rimaste escluse dai posti disponibili in base all’ordine di prenotazione